• Home
  • Contatore incidenti 2013

Statistiche incidenti stradali

 Ai fini di una corretta educazione stradale e quindi di una particolare e maggiorata attenzione durante la propria ed altrui guida, riteniamo necessario aggiornare il computo del numero degli incidenti stradali rilevati dalla Polizia Locale sui territori di Mentana e Sant'Angelo Romano e sulle loro conseguenze.

È proprio questa la ragione che ci spinge a dare rilevanza al "contatore degli incidenti stradali".

Tale conteggio è particolarmente rilevante per i nostri Comuni, coinvolti in una giovane convenzione che cerca di migliorare sempre più i propri servizi, ed è per questo che conoscere la dimensione locale del fenomeno è considerato un primo passo importante ed evolutivo.

     Incidenti    Feriti    Deceduti

2016

95 45 0

2015

 124   51   1 

2014

M

131

S

21

T

152

M

42

S

8

T

50

M

0

S

0

T

0

2013  M
106
 S
18
 T
124
  M
48
 S
18
 T
66
  M
 0
 S
 1
  T
  1
2012  M
105
 S
15
 T
120
  M
48
 S
3
 T
51
  M
 1
S
1+1 P.R
  T
2+1 P.R
2011    126    47    1
2010    147    50    0
2009    141    63    0
2008    97    17    1
2007    92    27    0

 Legenda: M= Mentana;  S= Sant'Angelo Romano;  T= Totale;  P.R.= Prognosi riservata
(I dati relativi agli incidenti rilevati nel territorio del Comune di Sant'Angelo Romano sono disponibili solo dal 1/1/2012 al 31/05/2015, durata della gestione associata)

La su esposta elaborazione intende descrivere il fenomeno sia da un punto di vista statistico sia da un punto di vista sociale.

A livello nazionale l'obiettivo primario, predisposto ed evidenziato nelle varie campagne di sensibilizzazione, è quello di dimezzare i "numeri": basti pensare che dal 2001 al 2012 il numero dei sinistri stradali è sceso del 48,5%, con una riduzione analoga per quanto riguarda il numero dei decessi e dei feriti gravi.

Le prime cause che generano incidenti, nell'ambito di comportamenti errati durante la guida, sono il mancato rispetto della precedenza, l'elevata velocità nonché la guida distratta e spesso, a farne le spese, sono anche i pedoni quali utenti deboli della strada.

Il dato più sconfortante di questi risultati è che le vittime, o comunque le persone coinvolte in incidenti stradali, sono individui aventi un età compresa tra i 20 ed i 40 anni. È proprio per questo motivo che assume importanza primaria l'educazione stradale all'interno delle scuole, in quanto azione preventiva ed attenta ad un problema sociale che assume talvolta dimensioni preoccupanti.

Pertanto, ciascuno di noi può fare molto per evitare simili eventi e le loro conseguenze, e rispettare le regole di comportamento durante la circolazione è sicuramente uno degli aspetti principali ai quali prestare particolare attenzione.

Le statistiche dimostrano infatti che nella maggior parte dei casi la responsabilità è dell'uomo: questo sta a significare che una guida attenta e rispettosa ridurrebbe, sicuramente, gli incidenti stradali migliorando così la qualità della propria vita e di quella degli altri.

 

StampaEmail

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.